Liberalizzazioni: Comunicato del Consiglio dei Ministri del 20 Gennaio 2012

Stemma Repubblica ItalianaIl Consiglio dei Ministri, con il comunicato n° 11 del 20/01/2012, ha informato che attraverso un decreto legge, è stato adottato un pacchetto di riforme strutturali per la crescita e la concorrenza, le ormai famose liberalizzazioni.

Pubblichiamo per intero il comunicato originale che può darci una visione d’insieme di queste liberalizzazioni, e per quanto riguarda il settore NCC e Taxi, staremo a vedere cosa deciderà la neonata ” Autorità pe le Reti”, che altro non è che la vecchia Autorità per l’energia elettrica e il gas, con poteri allargati al trasporto pubblico.

Cliccando qui puoi scaricare il comunicato n. 11 del 20/12/2012 del Consiglio dei Ministri.

………

0 thoughts on “Liberalizzazioni: Comunicato del Consiglio dei Ministri del 20 Gennaio 2012

  1. Nicola ha detto:

    caro roberto sono nicola da Verona mi trovo nelle tue stesse condizioni e non so cosa fare

  2. Jenni ha detto:

    Sinceramente non si capisce un gran che.
    In sostanza cambierà per gli NCC?

  3. Roberto ha detto:

    Bene a questo punto pubblico quello che da tempo dovevo pubblicare; magari qualcuno di voi a Roma può portare il mio problema al “caro governo” : a Novembre dopo aver fatto l’esame del Ruolo a Milano, ho iniziato a cercare una licenza Taxi o NCC ; ma ahimé licenze Taxi costavano tanto e le banche non se la sentivano di darmi prestiti per l’acquisto, anzi addirittura una banca, vicina ad una scuola Taxi mi è venuta a dire “Venda la casa e forse le diamo quello che vuole”. Allora ho trovato una Licenza di un Comune in Provincia di Pavia, il quale Comune mi ha detto: ” Visto i requisiti a livello Nazionale che lei ha in quanto un ruolo l’ha ottenuto, noi le diamo la licenza solo che entro 6 mesi si deve mettere in regola con il ruolo di Pavia” nel frattempo le diamo la licenza provvisoria per poter esercitare. Peccato una cosa: le Camere di Commercio non accettano questa cosa e quindi io stò lavorando senza aver dichiarato l’inizio attività. Ora mi dico se già la legge prevede che la regione stabilisce e demanda alle Provincie le quali poi lasciano libertà ai Comuni di decidere allora che differenza fa un ruolo piuttosto che un’altro? A questo punto ben vengano le liberalizzazioni…… Aboliamo il ruolo o se proprio non vogliamo abolirlo torniamo solo alla legge quadro senza Provincia e ca**i o mazzi solo Regione. Più libero di così…. non si può uno fa il ruolo in base alla regione e basta poi che prenda una licenza come nel mio caso a Milano piuttosto che a Pavia cosa cambia?? Sopratutto ad un NCC che può lavorare ovunque “Partendo dalla Rimessa”…… .Poi altra bella cosa I sindacati NCC non capiscono nulla perché mi sono venuti a dire che noi non veniamo toccati….. Ma cosa stanno a dire?? Le liberalizzazioni sono del settore dei servizi pubblici (trasporti) e per definizione l’ NCC è un servizio Pubblico NON DA PIAZZA A DIFFERENZA DEL TAXI CHE è UN SERVIZIO PUBBLICO DA PIAZZA. Qualcuno mi corregga se ho sbagliato se no se può interessarsi al mio caso mi aiuti. Io così non riesco ad andare avanti… Sono e voglio essere sempre onesto non mi piace fare od essere costretto a fare il Clandestino o passare per quel’Italiano che non paga le Tasse… Senza tralasciare il fatto del capitale che I miei genitori hanno investito su di me……. Chiedo aiuto per Capire cosa devo fare???????? Chi mi dà una mano???????
    Roberto B.

  4. Roberto ha detto:

    Sinceramente non si capisce una beata mazza di niente se non che ci sarà questa Autorità….. Io Allo stato attuale non sò ancora se devo ripetere o meno l’esame per confermare una licenza di una provincia su cui non ho il ruolo ma che mi è stata confermata dal comune in quanto possessore del ruolo di milano ….. Ed io esercito avendo un capitale investito. Chiedo aiuto a qualcuno di dirmi cosa devo fare in merito…..?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*