EXPO, ANCHE FIAT OPTA PER AUTISTI “ABUSIVI”

EXPOFonte: www.linkiesta.it

Expo si avvicina.
E a preoccupare tassisti e autisti dei servizi Ncc (Noleggio con Conducente) di Milano non c’è solo Uber, ma anche il gruppo Fiat Chrysler, con la sua flotta di 105 automobili messe a disposizione dell’esposizione universale milanese.

«Il gruppo Fca ha presentato, con tanto di istituzioni a contorno, una flotta di auto immatricolate a uso privato che saranno condotte da autisti privi di qualunque requisito nel trasporto di persone», denuncia Francesco Artusa, presidente di Fai Trasporto persone, l’associazione che in Italia rappresenta il Noleggio con Conducente. «È un servizio abusivo, tanto quanto UberPop».

L’area in cui si svolgerà Expo dista circa 30 chilometri dall’ aeroporto di Malpensa e Linate, 60 da Bergamo-Orio al Serio e una quindicina dal centro di Milano. L’arrivo e la partenza di delegazioni da 145 Paesi diversi, più i visitatori attesi da tutto il mondo, fanno gola a tutti coloro che in città si occupano di trasporti. E in tanti sono già sul piede di guerra, pronti a scovare chiunque non rispetti le regole, tra Uber da un lato (che si è guadagnata il titolo di partner del padiglione americano) e Uber Pop dall’altro.

Ora anche le auto di Fca fanno paura.

Il gruppo di Marchionne si era già aggiudicato il bando di gara per i trasporti delle delegazioni internazionali durante il semestre italiano di presidenza della Ue. Allora erano stati i poliziotti milanesi a fare da autisti delle 500 L scure con a bordo i capi di Stato durante il vertice euroasiatico, con tanto di lamentele da parte dei sindacati.

La flotta ecosostenibile Fca per Expo è stata presentata lo scorso 24 marzo all’arco della Pace di Milano, con l’aggiunta di 70 auto alle 35 Fiat L già donate a Expo nel 2013. Totale, 105. Si tratta di cinquanta Fiat 500L; dieci Fiat 500e ad alimentazione elettrica per gli spostamenti nell’area espositiva; sei Jeep Gran Cherokee, due Lancia Voyager e due Maserati destinate a uso di rappresentanza. Chi guiderà le auto questa volta? Da Expo spa non parlano di autisti, ma fanno solo sapere che le auto «saranno utilizzate dalle delegazioni dei Paesi che partecipano a Expo Milano 2015 e dalla società Expo 2015 per lo più per tragitti limitati di accesso al sito espositivo».

Delle 105 auto, spiegano, circa 50 sono messe «direttamente a disposizione dei delegati, che potranno gestirle in maniera autonoma grazie a un’app sviluppata da Fca, che si avvale di un sistema satellitare, previa registrazione al servizio e verifica della patente di guida del delegato». Altre dieci vetture saranno «messe a disposizione del personale della società Expo 2015». Anche in questo caso, assicurano, «la gestione è autonoma, su prenotazione, in base alla disponibilità e dopo avvenuta verifica dei requisiti per la guida dei dipendenti che ne chiedono utilizzo». Le auto top gamma, invece, «potranno essere utilizzate, in base alla disponibilità e su richiesta, in occasione di visite ufficiali, previe le verifiche necessarie sui documenti di guida».

Il dubbio, tra tassisti e autisti autorizzati, però resta.

Dall’associazione Fai Trasporto persone, da sempre in prima linea contro Uber, sospettano che «a guidare quelle auto potrebbero essere ragazzi senza iscrizione al ruolo dei conducenti né del certificato di abilitazione professionale. E poi cosa farà Pisapia? Li bloccherà mentre trasportano gli ospiti di Expo dopo aver partecipato alla conferenza stampa di presentazione della flotta?». Dal 1 maggio, assicurano, vigileranno anche sulle auto Fca destinate a Expo. Tra le posizioni aperte per l’esposizione, d’altro canto, ce n’è anche qualcuna per autisti che «si occuperanno di accompagnare il personale degli enti espositori».

Unico documento richiesto, oltre alla conoscenza dell’inglese: patente B in corso di validità.
Si ringraziano:
www.linkiesta.it per l’articolo
e FAI Trasporto Persone per la “vigilanza”.
………

 

 

 

1 thought on “EXPO, ANCHE FIAT OPTA PER AUTISTI “ABUSIVI”

  1. Salve sono un autonoleggiatore , siciliano , con 5 autorizzazioni , mi chiedo .xche non buttiamo queste licenze e lavoriamo abbusivi , tanto a che servono , da noi I noleggiatori ,sono I bus urbani , e I taxisti , fanno la trattativa privata con I clienti autorizzati dal comune a breve con delibera di giunta .

    Un caloroso abbraccio a tutti I colleghi NCC

Scrivi un commento all'articolo